Loading...
design, trends and inspirations
News & Events
la selettiva di cantù

LA SELETTIVA DEL MOBILE 1955 – 1975. ALLE ORIGINI DEL DESIGN IN ITALIA.
Le immagini dell'inaugurazione
la selettiva di cantù
La Selettiva del Mobile.
Si è conclusa domenica 16 ottobre, a Cantù, la mostra "La Selettiva del Mobile 1955 – 1975", allestita all’interno della suggestiva chiesa sconsacrata di Sant’Ambrogio.
la selettiva di cantù
Noi che innoviamo il design
(MI-TOMORROW | GIOVEDÌ 27 OTTOBRE 2016)
Francesco Riva è la terza generazione dell’omonima azienda canturina. A MT: «Col Salone del Mobile, Milano ha compreso il cambiamento»

Riva Cantù e La Selettiva del Mobile
La Provincia 22/09/2016
A cura di Tiziano Casartelli
la selettiva di cantù

LA SELETTIVA DEL MOBILE IN UN LIBRO.
La Provincia 21/07/2016 numero 199
A cura di Tiziano Casartelli
la selettiva di cantù

LA SELETTIVA DEL MOBILE 1955 – 1975. ALLE ORIGINI DEL DESIGN IN ITALIA
Francesco Riva | June 30
COMUNE DI CANTÙ
ASSESSORATO ALLE ATTIVITÀ ECONOMICHE

CANTURIUM ASSOCIAZIONE CULTURALE
LA SELETTIVA DEL MOBILE 1955 – 1975
ALLE ORIGINI DEL DESIGN IN ITALIA
Mostra a cura di Tiziano Casartelli

23 settembre – 16 ottobre 2016
Cantù, ex chiesa di Sant’Ambrogio
la selettiva di cantù
ARCH. ROBERTO TAMBORINI
Spazio Abitare | June 30
Un interssante articolo sull'Architetto Canturino Roberto Tamborini.
la selettiva di cantù
NUOVA POLTRONCINA IN SERIE LIMITATA BY RIVA CANTU'
Francesco Riva | June 30
In occasione della prossima edizione della "Selettiva" (settembre 2016), Riva Cantù propone una ri-edizione in serie limitata della poltrona di KHO LIANG IE, esposta nel 1957 durante la seconda edizione della Selettiva.
la selettiva di cantù
DALLA SELETTIVA DI CANTU' AL MOMA DI NEW YORK.
Tiziano Casartelli | June 30
Nell'annunciare la morte del Designer Barsiliano Sergio Rodrigues, avvenuta il 1 settembre 2014, l'edizione del 7 settembre del New York Times riportava che nel 1961, la sua poltrona più famosa aveva partecipato al Concorso Intenazionale del Mobile di Cantù.
la selettiva di cantù
1955. L’AFFERMAZIONE EUROPEA DI CANTÙ. LA PRIMA SELETTIVA DEL MOBILE.
Tiziano Casartelli | June 23
All’inizio degli anni Cinquanta Cantù poteva ancora essere considerata la città italiana del mobile, ma quel primato che aveva saldamente conquistato con la qualità del suo lavoro rischiava di declinare a favore di altri centri della Brianza, più dinamici e maggiormente aperti al rinnovamento. Il suo era un primato basato sulla straordinaria capacità tecnica di risolvere ogni difficoltà costruttiva, sull’abilità manuale, sull’eccellenza dei materiali piuttosto che sul rinnovamento e l’attualizzazione del disegno dei mobili. “Nelle botteghe di Cantù – asserì il sindaco Arturo Molteni – si sono sempre prodotti mobili di un certo stile, ma senza una guida, senza possibilità di controllo da parte di qualcuno.”1 La costante, che peraltro a Cantù permaneva da generazioni, continuava dunque ad essere la buona fattura e i materiali di qualità.
la selettiva di cantù
Il MuMart di Golfo Aranci, l’arte sotto il mare
Redazione Sailing & Travel | June 23
Lucio Micheletti, creatore del museo subacqueo sardo, spiega perché ha senso portare delle opere originali in sul fondo delle acque.
la selettiva di cantù
Le bateau volant, la barca è volante e diventa una casa
Giacomo Giulietti | June 23
Le bateau volant, la barca volante, nasce in mare, ma poi vive a terra. Si tratta dell’ultima creazione, in termini di tempo, del poliedrico architetto Lucio Micheletti. Un’unità abitativa realizzata come una barca, anzi, proprio lo stampo di uno scafo, essenziale, ma completa, composta da pochi elementi: sei pali di sostegno in acciaio, due piattaforme in legno e un guscio in vetroresina. Per vivere, sospesi, sopra gli alberi. L’idea del designer e artista milanese, entrato nel mondo della progettazione nautica circa sei anni fa: sono suoi gli interni dei nuovi Solaris, come il recente Solaris 50 vincitore del premio European Yacht of the Year 2016, e del Vismara Mills 56, nasce proprio dal mare. Ha utilizzato le esperienze che si acquisiscono progettando e costruendo barche a vela. Materiali, impianti e soluzioni tecniche derivano da questa esperienza, le unità saranno infatti costruite da Vismara, un cantiere navale. Riportarle in terra idealmente unisce i due ambienti: quello liquido e quello solido. L’immobile terra che ci genera e l’instabile mare che ci attrae.
la selettiva di cantù
LE CORBUSIER IN BRIANZA LA PRODUZIONE DEI MOBILI DI UN MAESTRO DELL’ARCHITETTURA MODERNA
Tiziano Casartelli | June 23
Una pagina pubblicitaria del Corriere della Sera del 30 settembre 1965 annunciava la commercializzazione da parte della Cassina di quattro poltrone disegnate da Le Corbusier nel 1928. “Prodotte in serie dalla Figli di Amedeo Cassina”, le sedute – informava la pubblicità – erano “destinate a dare un’impronta inconfondibile ad ogni arredamento davvero qualificato”, testimoniando nello stesso tempo la “piena vitalità e funzionalità di oggetti d’uso creati razionalmente fuori dalla moda.” Il lancio commerciale dei quattro modelli giungeva a poco più di un mese dalla scomparsa dell’architetto svizzero, avvenuta il 27 agosto nelle acque di Cap-Martin: “Le Corbusier muore per un collasso mentre fa il bagno sulla Costa Azzurra”, titolava l’edizione di sabato 28 agosto del Corriere.